Il Varietà dalla Bella Époque al Varietè – laboratorio

Il progetto si propone come un’esperienza formativa articolata in brevi corsi di musica, canto, recitazione, coreografia che saranno incentrati sullo studio del Teatro di Varietà partendo da Tommaso Marinetti (1876 – 1944) con il Manifesto dei drammaturghi futuristi, e prendendo in esame gli autori più rappresentativi, come Leopoldo Fregoli, Nicola Maldacea, Gustavo De Marco, Ettore Petrolini, Gilda Mignonette, Raffaele Viviani, Farfariello, Totò, Eduardo De Filippo a cui si darà notevole risalto ricorrendo il trentennale della sua morte. Le lezioni saranno affiancate dalle testimonianze di varie figure professionali coinvolte nella realizzazione di uno spettacolo teatrale quali regista, scenografo, costumista, light designer, fotografo ed altri.

diretto da Ernesto Lama

Progetti Culturali

stagione 2014